#lavorobenfatto

Autore: Antonio Fresa

Le voci, la radio e il calcio

Nino aveva parcheggiato lontano come suo costume; gli piaceva fare qualche passo in più prima di arrivare dove doveva. Era un’abitudine consolidata e lo aiutava a riflettere sul da farsi e a guardarsi intorno con calma. Spegnendo in macchina la radio, aveva ripensato a una vecchia radiolina rossa a pile che un suo parente portava […]

Babbo Natale, la concorrenza e il nuovo contratto

Cogliamo l’occasione per salutare i nostri lettori e fare loro gli auguri per un sereno Natale e un positivo anno nuovo. Ci prendiamo qualche settimana di riposo. Vi lasciamo con un piccolo gioco che ci siamo concessi. Nei nostri brevi interventi abbiamo seguito le camminate e le riflessioni di Nino. Il nostro amico ci ha autorizzato a […]

Il lavoro, il telefono e il nemico sbagliato

Nino si alzò senza convinzione. Quella poltrona l’aveva desiderata tanto, e tanto tempo voleva passarci. Ammassava così, lì nei pressi, giornali, libri e riviste: quelli da leggere da tanto e quelli da leggere da poco, avevano finito con il fare amicizia gli uni con gli altri. Nino aveva poi aggiunto una lampada e una radio […]

Le mani, la serra e le piantine

Nino aveva salutato il suo amico ed era uscito con un poco di tristezza. Gli anni erano passati per tutti e non tutto era andato come doveva. La notizia gli era arrivata improvvisa e non aveva protezione per quel tipo di dolore. Ci sono persone che ti accompagnano negli anni della giovinezza aiutandoti a guardare […]

La lettera, la scuola e il bambino

Nino aveva visitato una mostra e ne era uscito pieno di buone sensazioni e curiosità da soddisfare. Era una mania vecchia quella di saperne di più sulle cose viste; anche quella mania aveva comunque le sue regole. Si trattava di scovare le notizie, i commenti e le indicazioni solo dopo aver visto la mostra in modo […]

Il portiere, le notizie e le voci che girano

Nino si sentiva sorridente: aveva rivisto per la millesima volta il film “La banda degli onesti”, quello in cui Totò e i suoi compagni di avventura avrebbero dovuto risolvere i loro problemi stampando denaro falso. Lo aveva rivisto, anche se lo conosceva quasi a memoria, e con i suoi fratelli e amici si divertiva a ricordare […]

L’edicola, l’album e gli amici

Nino aveva letto il giornale con una passione antica; c’erano giornate quando si trovava in vacanza in cui sapeva leggere dalla prima all’ultima riga. Com’era stato soddisfatto, durante qualche viaggio all’estero, quando aveva trovato i quotidiani italiani e li aveva divorati con la calma di chi impiega serenamente il tempo. Lette da lontano, le vicende […]

L’afa, il treno e una giovane donna

Nino lo sapeva che non avrebbe fatto in tempo a prendere il treno. Aveva tardato troppo e non si era mosso in tempo. La mattinata era stata pesante e tornare a casa non sarebbe stata una passeggiata. La giornata era caldissima, quasi devastante. Sudavi senza muoverti; figuratevi un poco quando eri costretto a fare qualcosa. […]

La mattonella, la gentilezza e la storia

Nino non sapeva com’era iniziata quella storia. Non lo ricordava più bene che cosa aveva sentito dire e chi aveva parlato. Forse, con un vago ricordo, poteva risalire a un viaggio fatto qualche anno prima in Sicilia. I sapori, gli odori e la luce riemergevano lentamente dal passato. La scena si andava ricostruendo e sembrava […]

Torna su