#lavorobenfatto

A ciascuno il suo

Caro Vincenzo, non ci sentiamo da un po’ di tempo e così ti scrivo questa mia. Come stai? Spero di te tutto bene. Leggo sempre quello che scrivi sul tuo blog e apprezzo così tanto il lavoro che stai facendo che mi inorgoglisce conoscerti. In questo periodo una riflessione mi attanaglia la mente perché non […]

L’edicola, l’album e gli amici

Nino aveva letto il giornale con una passione antica; c’erano giornate quando si trovava in vacanza in cui sapeva leggere dalla prima all’ultima riga. Com’era stato soddisfatto, durante qualche viaggio all’estero, quando aveva trovato i quotidiani italiani e li aveva divorati con la calma di chi impiega serenamente il tempo. Lette da lontano, le vicende […]

Il terrore di perdere tempo

Il sistema scolastico italiano è costellato di scelte già nelle prime fasi dell’adolescenza con il tipo di istruzione che vorremmo avere dai 14 ai 18 anni; che sia fra un istituto tecnico o un liceo, a 13 anni dovremmo essere in grado di avere già un’idea di quello che dovrebbe essere il resto della nostra […]

L’afa, il treno e una giovane donna

Nino lo sapeva che non avrebbe fatto in tempo a prendere il treno. Aveva tardato troppo e non si era mosso in tempo. La mattinata era stata pesante e tornare a casa non sarebbe stata una passeggiata. La giornata era caldissima, quasi devastante. Sudavi senza muoverti; figuratevi un poco quando eri costretto a fare qualcosa. […]

One Coffee Talk

Esattamente un anno fa centellinavo fra cucina e soggiorno trascinando l’angoscia che estranei e conoscenti mi riversavano addosso riguardo al mio futuro e al percorso di studi intrapreso, un percorso personale, scelto in base ai miei interessi. Queste angosce non erano nuove, già alle superiori bussavano alla mente di noi diplomandi con domande incerte e […]

La mattonella, la gentilezza e la storia

Nino non sapeva com’era iniziata quella storia. Non lo ricordava più bene che cosa aveva sentito dire e chi aveva parlato. Forse, con un vago ricordo, poteva risalire a un viaggio fatto qualche anno prima in Sicilia. I sapori, gli odori e la luce riemergevano lentamente dal passato. La scena si andava ricostruendo e sembrava […]

Lina, le donne, il lavoro e la speranza

Nino aveva ascoltato con attenzione le parole della scrittrice e aveva deciso di comprare il libro. A lui capitava spesso di “cadere” in un libro, in una sorta di astrazione che lo portava a divorare le storie. Probabilmente sarà accaduto a molti che amano la lettura sentirsi vicini a un personaggio o quasi al centro […]

Giuliano, le scarpe e i passi per i nostri sogni

Nino era entrato quasi per caso in quel negozio. In effetti, qualche tempo dopo non avrebbe ricordato i motivi che l’avevano condotto lì. Il ricordo era vago e riguardava qualche impellenza o una nuova fissazione. Da un poco di tempo non amava fare troppi acquisti; non erano motivi economici a spingerlo in questa direzione; piuttosto gli […]

Torna su